venerdì 13 gennaio 2017

Cronaca di due giorni di mezzo inverno

Martedì mattina, 10 gennaio 2017, partenza.
Maurizio ci passa a prendere, andiamo a prendere Emma e via.
Destinazione Igea Marina.
Ci fermiamo per una colazione veloce ma poi Emma tira fuori delle praline
che ha fatto lei con il panettone avanzato.
Delizia delle delizie.



Facciamo fatica ma ripartiamo.
Ci aspettano Alessandra e Andrea a Cesena.
Loro sono partiti da vicino Sasso Marconi.
Baci e abbracci e via a pranzo.
Dai che è arrivato anche Giovanni da Venezia.
Cerchiamo di non farlo aspettare.
Arriviamo a Igea e baci e abbracci anche con Giovanni.
Siamo in missione segreta... e mi viene da ridere.
Facciamo quello che dobbiamo fare e poi in volata in albergo a Viserba.
Un hotel graziosissimo ci attende. Il tempo di una rinfrescata e siamo pronti per la cena.
Sono così impegnativi questi incontri....
Cena buona, Compagnia ottima.
Finita la serata salutiamo Giovanni che deve tornare a Venezia. Sgrunt.
Andiamo a dormire?
No, ce ne andiamo in albergo e restiamo a chiacchierare con un bel bicchiere di amaro.
Non capitano spesso questi momenti e non si ha tanta voglia di separarci.
Alla fine il sonno ha la meglio su tutti.
Baci e abbracci con Alessandra. Lei dovrà andare via presto... uff...
Ci svegliamo, ci troviamo con Maurizio, Andrea ed Emma.
Colazione di fronte al mare.
Credo davvero che i paesi con il mare abbiano una spinta in più.
Mini passeggiata ma fa troppo freddo. Ci infiliamo in un bar e via di seconda colazione e chiacchiere.
Basta, è ora. Torniamo a Igea.
Ci aspettano Mascia, Rossana, Omar e Luca.
Si sta proprio bene insieme.
Facciamo un altro pezzetto della nostra missione segreta e poi a pranzo.
Dobbiamo parlare e parlare.
Ma il tempo sembra non bastare mai.
Siamo già tutti pronti per ripartire.
Mentre scrivo tutto continuo a frullarmi in testa una canzone
e penso che sia proprio giusta per questa occasione...
"Cosa sarà che ci fa lasciare la bicicletta sul muro e camminare
la sera con un amico a parlare del futuro..." 
Ci salutiamo, ancora baci e abbracci e si torna ognuno a casa sua.
La prossima volta che si starà insieme non è lontana.
Anzi no, diciamola tutta.
Devo andare a prepararmi perché stasera si sta con altri amici.
Io sorrido.
Questi siamo noi.
Mangiare chilometri, e non solo, per passare due ore insieme.
Vi dico un segreto??
Ogni volta ne vale la pena.




Sempre discorsi seri... uff... 




Bellezze al sole... quasi in bicicletta... 


A breve Emma posterà la ricetta delle praline di panettone e la linko anche qui.
Quindi, non vi azzardate a buttare i panettoni avanzati e restate sintonizzati.

Enjoy!



Oggi è il 15 gennaio e come avevo annunciato arriva la ricetta delle praline di Emma.






Praline al Panettone....

700 gr di panettone ( il mio era un MORANDIN con solo uvetta)
250 gr di mascarpone
1 uovo
Mezzo bicchiere di countreau
2 cucchiai e mezzo di zucchero


Montare a neve l'albume e, montare il tuorlo con lo zucchero fino a renderlo spumoso, unire il mascarpone e mescolare, aggiungere l'album è montato mescolando dal basso verso l'alto.
Spezzare in piccoli pezzi il panettone, spruzzarlo leggermente con il countreau, unire il mascarpone e mescolare.
Mettere in frigo per almeno un'ora.
Fare delle palline e allinearle in una teglia da rimettere in frigo per almeno un'ora.

Per la copertura al cioccolato

200 gr di cioccolato fondente
70 gr di burro di caca
100 gr di granella di nocciole tostate

Sciogliere e temperare il cioccolato con il burro di cacao , portandolo a 30/31 gradi
Immergerci le palline con l'aiuto di uno spiedino e allinearle su carta lucida.
Far raffreddare e servire....
Io le ho portate ad Igea e il commento che mi è' piaciuto di più' e' stato quello di Alessandra," sono buonissime.... E pensa che io non mangio panettone😊
Un bel l'esperimento che condivido con Voi perché' e' piaciuto a tutti i Confratelli, quindi si DEVE necessariamente rifare :D

Sul forum, cliccate sul link e troverete la ricetta:  PRALINE al Panettone di Emma